Referendum consultivo 6 ottobre 2013: tutte le informazioni per il voto

Referendum di tipo Consultivo:

Il referendum è di tipo consultivo, cioè non ha quorum di partecipazione, quindi a decidere il risultato sarà la maggioranza di coloro che si recheranno alle urne. Per questo motivo è importante andare a votare e decidere sul futuro del proprio Comune.

Per cosa si vota

Domenica 6 ottobre si vota per il Referendum Consultivo regionale sulla legge di istituzione di un nuovo Comune mediante la fusione dei Comuni di Torriana e Poggio Berni e per la denominazione del nuovo Comune.
I Comuni hanno presentato alla Regione proposta di fusione e la Regione, con il Decreto del presidente della Giunta regionale n. 140 del 10 luglio 2013, ha disposto il referendum consultivo per conoscere la volontà dei cittadini.
Il referendum è consultivo, pertanto non è necessario il raggiungimento del quorum per la sua validità ed il risultato viene valutato dalla Regione nell’ambito del procedimento di fusione dei due comuni.
 
I seggi sono aperti dalle ore 6.00 alle ore 22.00 di domenica 6 ottobre.
 
I due quesiti su cui l’elettore è chiamato a esprimersi sono i seguenti:
1. “Volete voi che i Comuni di Torriana e Poggio Berni nella Provincia di Rimini siano unificati in un unico Comune mediante fusione?”
2. “Con quale dei seguenti nomi volete sia denominato il nuovo Comune?”
a) Poggio Torriana
b) Torriana Poggio Berni
c) Torriana del Poggio
d) Poggiotorriana sul Marecchia
 
Come si vota
L’elettore può ritirare due schede, contenenti i due quesiti sopra riportati.
Per ogni quesito è consentito apporre una sola preferenza, pena la nullità del voto.
 
Dove si vota
Il seggio del Comune di Torriana si trova presso la scuola Elementare G.Turci, in Via Gramsci n. A/1.
I tre seggi del Comune di Poggio Berni si trovano presso la scuola dell’infanzia Peter Pan in via Santarcangiolese, n. 4300 
 
Chi può votare
Hanno diritto di voto i cittadini italiani maggiorenni iscritti nelle liste elettorali.
Sono maggiorenni tutti coloro che compiono 18 anni entro Domenica 6 Ottobre 2013.
Hanno altresì diritto al voto i cittadini comunitari iscritti nelle liste aggiunte comunali per le elezioni amministrative.
 
I documenti per votare
Gli elettori nella sola giornata di domenica 6 ottobre (dalle ore 06.00 alle ore 22.00) saranno ammessi al voto presentandosi nella propria sezione elettorale con un documento di identità e la tessera elettorale.
I documenti di identità per l’ammissione al voto sono:
- Carta d’identità
- Passaporto
- Patente
- Libretto di Pensione
- Porto d’armi
- Tessere di riconoscimento, purché munite di fotografia e di timbro o di altra segnatura equivalente, rilasciate da un’Amministrazione dello Stato
- Tessere di riconoscimento rilasciate da ordini professionali o dall’Unione nazionale ufficiali in congedo d’Italia convalidata da un comando militare
I documenti di identificazione sono considerati validi per accedere al voto anche se scaduti, purché risultino sotto ogni altro aspetto regolari e possano assicurare la precisa identificazione dell’elettore. Il presidente di seggio ha facoltà di ammettere al voto anche l’elettore privo di documenti, purché lo identifichi per conoscenza personale.
 
Aperture straordinarie per il rilascio dei duplicati delle tessere elettorali
Chi non ha ancora provveduto a ritirare la tessera elettorale o chi l’ha smarrita potrà rivolgersi presso l’Ufficio Servizi Demografici del proprio Comune nei seguenti orari:
-          da martedì 1 a sabato 5 ottobre: dalle ore 9.00 alle ore 19.00;
-          domenica 6 ottobre durante l’orario di voto: dalle 6.00 alle ore 22.00.
  
Voto assistito
Gli elettori impossibilitati ad esprimere personalmente il voto per grave infermità e che necessitano di un accompagnatore, se muniti di apposita certificazione medica da parte della Azienda USL, possono esercitare il diritto di voto con l’aiuto di un elettore volontariamente scelto iscritto nelle liste elettorali in un qualsiasi Comune della Repubblica e munito della propria tessera elettorale e di un documento di riconoscimento.
Nessuno può esercitare la funzione di accompagnatore per più di un elettore fisicamente impedito.
Se l’impedimento è a carattere permanente, la legge 5 febbraio 2003 n.17 prevede l’apposizione di uno specifico simbolo sulla propria tessera elettorale, previa richiesta dell’interessato, corredata della relativa documentazione. In tal caso l’elettore sarà sempre ammesso al voto con l’aiuto di un accompagnatore senza avere più l’obbligo di munirsi dell’apposita certificazione medica.
Dovranno comunque essere ammessi al voto assistito, senza la predetta certificazione:
-          la categoria dei ciechi civili;
-          gli amputati alle mani;
-          gli affetti da paralisi o da altri impedimenti di analoga gravità.
Le certificazioni mediche per gli elettori fisicamente impediti ad esprimere il voto e per gli elettori non deambulanti saranno rilasciate dai medici dell’Azienda USL negli ambulatori dell’Igiene Pubblica. Verifica gli orari e le sedi qui.
 
 Dove rivolgersi:
Ufficio Elettorale
Ulteriori informazioni possono essere acquisite presso l’Ufficio Elettorale ai numeri di telefono:  Comune di Torriana: 0541.675220 e-mail: anagrafe@comune.torriana.rn.it
 Comune di Poggio Berni: 0541.629701 e-mail: a.antognoni@comune.poggio-berni.rn.it
 
SCARICA IL FAC-SIMILE DEI QUESITI REFERENDARI QUI —-FAC-SIMILE QUESITI
 
This entry was posted in Informarsi. Bookmark the permalink.

Comments are closed.