La Commissione risponde

La costituenda Unione a 11 dovrebbe prevedere l’istituzione di alcuni sub-ambiti un contesto nel quale siedono solo alcuni comuni legati tra loro dall’oggetto per cui si costituisce il sub-ambito stesso. In quali sub-ambiti rientrerebbero i comuni di Poggio Berni e Torriana se dovessero rimanere divisi ed in quali invece se si dovessero fondere? 

La Commissione risponde:

Premesso che ancora non si è definito l’assetto organizzativo della nuova Unione (la Commissione sta lavorando in merito) che dovrà prevedere sub-ambiti di gestione di tutte le funzioni fondamentali per i Comuni sotto i 5000 abitanti o i 3000 se comuni montani, il nuovo Comune starà in Unione per la gestione associata delle funzioni obbligatorie per tutti i Comuni  (3/4 funzioni) e sarà nel sub ambito per le tematiche inerenti alla gestione del territorio montano.

Se, invece, la fusione non si attuerà il Comune di Poggio Berni rimarrà in Unione per la gestione delle 3/4 funzioni obbligatorie (sino a che potrà avvalersi della deroga per i Comuni appartenenti alle ex-comunità montane, anche se comune non montano).

Il Comune di Torriana rimarrà in unione per le funzioni obbligatorie, mentre dovrà gestire tutte le altre funzioni nel sub-ambito assieme a Maiolo, Talamello, Sant’Agata Feltria, Casteldelci.

This entry was posted in Informarsi. Bookmark the permalink.

Comments are closed.