Commissione intercomunale

Chi partecipa 

La Commissione intercomunale è composta da due consiglieri nominati dalla maggioranza e due dalla minoranza dei Comuni di Poggio Berni e Torriana, in modo da assicurare la presenza di tutti i gruppi consiliari ed è allargata alla partecipazione dei Sindaci dei 2 Comuni, per un totale di dieci componenti;

Franco Antonini (Sindaco di Torriana)

Daniele Amati (Sindaco di Poggio Berni)

2 consiglieri di maggioranza e 2 di minoranza:

Renato Emanuelli e Amos Parmeggiani: maggioranza consiliare di Torriana

Gianluca Fabbri e Loretta Contucci (dimessa): minoranza consiliare di Torriana

Ronny Raggini e Paola Bertelli: maggioranza consiliare di Poggio Berni

Mattia Pizzinelli (dimesso) e Fabio Chierighini (dimesso): minoranza consiliare di Poggio Berni

Le funzioni

E’ l’organo istituzionale creato dai due comuni di Poggio Berni e Torriana che si occuperà dell’analisi del processo di fusione e del rapporto con i cittadini.

Ha il compito di esaminare, svolgendo studi e ricerche ed elaborando proposte, le questioni relative alla procedura di fusione tra i due Comuni ed alla costituzione di una nuova municipalità con particolare riferimento ai seguenti ambiti:

- nuovo assetto istituzionale del sistema della rappresentanza e della partecipazione;

- profili organizzativi ed economico-finanziari del nuovo comune;

- progetti e politiche pubbliche che il nuovo comune potrà sviluppare

Si riunisce una volta a settimana per valutare lo stato di avanzamento dei lavori, valuta le decisioni da prendere in modo congiunto e cura il rapporto coi cittadini.

A seguito del Referendum del 6 ottobre, la Commissione intercomunale chiude i lavori della fase preparatoria alla fusione e sancisce l’inizio di una nuova fase, i cui lavori saranno affidati a un nuovo organo collegiale: l’Assemblea costituente. 

Proposta di Statuto 

Il testo è una bozza proposta dalla commissione intercomunale durante i lavori della prima fase pre-referendum. La bozza presenta i punti fondanti del progetto fusione, quelli già portati alla conoscenza dei cittadini nella fase di partecipazione- informazione e, la stessa sarà proposta al Consiglio comunale e all’Assemblea costituente, l’organo collegiale che avrà il compito di dirigere i lavori nella fase post-referendum.

PROPOSTA DI STATUTO

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Comments are closed.